Serie D: CM Basket – Gamma Segrate 81-56

Cassina: Alessandrini 2, Brambilla 14, Pellecchia 1, Conca 7, Marini 15, Salzillo 21, Bronzi, Gabaldi 11, Cicala 2, Calloni 3, Carmignani 3, Cè 2.

Segrate:  Cannavale 8, Petta, Giuseppetti 2, Marotto 15, Saturnino 7, Marchese 5, Migliano 3, Stenco 3, Magnaghi 3, Olivi 6,Cristofori 2, Bassi 2.

Ancora un derby per il CM  che, dopo la sconfitta nella gara d’esordio e la bella prova sul difficile campo di Malaspina, è chiamato a riconfermarsi al cospetto del Gamma Segrate compagine col quale ha in comune l’ape come  logo societario.

I nuovi protocolli emanati dalla FIP permettono di aumentare la capienza della palestra di Via Radioamatori al 60%, occasione che viene colta al volo dalle due tifoserie che, alla palla a due, regalano un colpo d’occhio di antica memoria.

Coach Ricci deve rinunciare al suo primo assistente Azzoni fermato per l’occasione da malanni di stagione, potendo però contare sul Dott. Federico “Dog” Canegrati autentico custode dei segreti muscolari della squadra.

Neanche il tempo delle prime schermaglie e il CM scappa spinto dalle triple di Brambilla e Marini che obbligano coach Bellavita a chiamare il primo TO per gli ospiti sul 12-3 interno dopo soli 3 minuti.

Tenta subito di ricucire lo strappo Segrate affidandosi alla precisione da lontano di Marotto, miglior marcatore alla fine per i suoi, ma sono ancora le Bees di Cassina ad approfittare di alcune palle perse ed allungare con Conca fino al 27-15 con cui si chiude la prima frazione.

E’ all’inizio del secondo quarto che Segrate produce il massimo sforzo per provare a rientrare in partita realizzando un parziale di 9 a 1 che obbliga questa volta coach Ricci a fermare il tempo per parlare con i suoi. Pochi ma chiari concetti restituiscono fluidità all’attacco e solidità alla difesa dei gialloblu che  guidati da Salzillo autentico mattatore di serata con i suoi 21 punti, piazzano un contro parziale nella seconda metà del quarto che li porta dal 28 a 24 del 15° al 42-27 sigillato da una splendida azione costruita da Carmignani, ennesimo prodotto locale classe 2002, e sigillato da Gabaldi sempre più a suo agio nel ruolo di mattatore delle due aree. Da segnalare l’espulsione  del Coach ospite, sul finire del quarto, a causa di un  doppio tecnico. Nell’intervallo coach Ricci chiede di non alzare il piede dall’acceleratore per non incorrere in spiacevoli sorprese sotto forma di rimonta. Segrate gioca la carta del pressing, senza però riuscire a creare particolari problemi ai portatori di palla Cassinesi che anzi ,approfittando del nervosismo ospite, punito dai fischi arbitrali, permettono alla squadra di allungare sino al 64-40 di fine terza frazione.

Se queste prime partite di stagione hanno permesso ai sostenitori locali di scoprire il giovanissimo Alessandro Cé, uno degli esponenti di punta del settore giovanile locale , la quarta frazione della gara di stasera ha regalato ad altri due giovanissimi atleti l’esordio in prima squadra dopo essere stati aggregati  fin da inizio stagione. Sono l’ala piccola Daniele Bronzi, e il playmaker Davide Calloni, entrambi classe 2005, capace di bagnare il debutto anche con un canestro in chiusura di partita. A questi si aggiunge Francesco Pellecchia ,esterno del 2003 in possesso di notevoli doti atletiche, già da qualche anno nell’orbita della prima squadra.

La partita, dopo aver toccato i 27 punti di scarto tra le  due squadre (67-40 al 31°), non ha più molto da dire in termini di punteggio, obbligando le squadre a cominciare a pensare al prossimo turno dove un altro derby aspetterà la squadra del presidente Molinaro: la sfida tra le mura amiche con il basket Pioltello, di ritorno in serie D dopo qualche anno di assenza. 

#cmbasket84 #1solagrandesquadra  #cassinadepecchi

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *